Ormai siamo giunti al capolinea: il 2017 sta per finire per dare spazio al tanto atteso 2018. Che poi non capisco tutta quest’ansia per il nuovo anno, la paura che tutto possa andare male, cercare con mille escamotage di iniziarlo nel migliore dei modi, come per esempio mangiare le lenticchie, vestirsi di rosso o addirittura indossare le mutande da sopra i pantaloni. Io non mi lamento dell’anno che ho vissuto. Certamente, ci sono stati momenti che avrei preferito non ci fossero, ma riconosco che è del tutto normale. Altrimenti non sarei stata umana.

Ma ammetto di essere felice. Ho una famiglia che mi vuole bene, delle amiche meravigliose, un fidanzato che amo e che mi supporta (sopporta) sempre. Per cui penso che siano queste le cose importanti della vita. Ecco: se c’è qualcosa che ho intenzione di chiedere per il nuovo anno, è continuare ad essere circondata dalle persone che amo, ma soprattutto che mi amano.

In questo post non ci sono consigli su come lavare i capelli, su quale paio di scarpe comprare o su cosa indossare l’ultimo dell’anno. Ci sono riflessioni che ognuno di noi dovrebbe fare (quasi) ogni giorno. Chiunque dovrebbe, soprattutto quando si è giù di morale, fermarsi un secondo, guardarsi allo specchio, pensare e dire: “Ma quali sono le cose importanti della vita? Su quale base posso affermare di essere felice?“.

Individuate i veri valori da apprezzare, custodire e tenere il più stretto possibile.

Buon anno,

Chiara.