A volte la vita frenetica e i continui impegni rendono veramente complicato riuscire ad andare in maniera costante in palestra. Tutto ciò inevitabilmente può avere pesanti conseguenze sulla nostra forma fisica e sulla salute.
Ma, se non siamo pigre, ci sono delle valide alternative che aiutano a mantenere il nostro corpo sano e tonico!

Ho pensato, quindi, di proporvi alcuni modi alternativi per tenersi in forma, ricordandoci comunque che allenarsi è un lavoro che va svolto con costanza e richiede sacrifici e rinunce.

La prima alternativa alla palestra la troviamo nei parchi delle nostre città.
Camminare all’aria aperta per 40/50 minuti al giorno non è un allenamento in maniera completa, ma sicuramente fa bene sia al corpo che alla mente. Ovviamente bisogna camminare con passo spedito e, non appena il nostro fiato ce lo permette, iniziare a correre.

Il jogging è uno sport pratico: costa poco e si può praticare ovunque. All’inizio dovete correre piano senza strafare, a velocità costante e senza pause. Per vedere se avete preso la velocità giusta, fate il talking test: se riuscite a parlare, ma trovate difficoltà nel cantare, allora state correndo alla velocità giusta! Iniziate correndo per circa trenta minuti. Il jogging ha una duplice funzione: da una parte il corpo mentre corre smaltisce grassi, zuccheri e stress, e dall’altra aiuta le difese immunitarie dato che viene praticato all’aria aperta.

La seconda alternativa è un rapido circuito fitness da fare a casa. In pratica, si tratta di una serie di esercizi che aiuteranno a tonificare il nostro corpo e ad aumentare la resistenza fisica ed aerobica.
Il primo esercizio da fare è il jumping jack, che serve a migliorare la resistenza fisica, lavorando in uno spazio ristretto. È un esercizio a corpo libero molto semplice: partite dalla posizione eretta con piedi uniti e braccia distese lungo il corpo poi con un saltello divaricate le gambe e, contemporaneamente, portate le braccia in fuori verso l’alto. Ritornate, quindi, alla posizione di partenza con un altro balzo.

L’esercizio successivo è il crunch, che serve per allenare i muscoli dell’addome. Dovete mettervi stese in posizione supina con le gambe divaricate all’altezza dei fianchi e in posizione flessa. A questo punto iniziate sollevando il busto in direzione del bacino che deve rimanere saldo in appoggio, mentre le mani rimangono accanto alla testa. Una variante si attua torcendo il busto alternativamente di lato una volta sollevata la schiena dal pavimento.

Passiamo poi agli squat, ossia dei piegamenti sulle gambe per tonificare la muscolatura delle cosce e della parte inferiore della gamba. Vi do alcuni consigli per eseguirli bene: alla partenza i piedi devono essere a larghezza spalle dando così maggiore superficie di appoggio e stabilità. Partite dalla posizione eretta con i piedi a larghezza spalle. Più saranno distanti e maggiore sarà la superficie di appoggio e la stabilità. La schiena deve essere dritta, stando attente a non fare l’errore di piegare le ginocchia subito.

Per mantenere sodi e tonici i muscoli delle gambe e dei glutei è inoltre possibile fare anche degli affondi, cioè dei passi lunghi sul posto.

Infine, se avete qualche soldo in più da spendere, potreste comprarvi una cyclette, che è un ottimo esercizio aerobico per rafforzare il cuore. Inoltre, venti minuti al giorno di cyclette, aiuteranno a sciogliere le tensioni accumulate e a far lavorare e rinforzare la zona lombare con ottimi risultati, soprattutto per chi sta seduto per lavoro o studio tutto il giorno.

Se non avete spazio in casa non c’è problema: oggi esistono anche le cyclette pieghevoli!

Ed ora basta con le chiacchiere, iniziate a lavorare! Per essere belle bisogna soffrire almeno un po’!

10

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *