Ognuna di noi donne, almeno una volta nella vita, ha sognato di guardarsi allo specchio con indosso un abito nuziale. Diciamoci la verità: il matrimonio, oltre a rappresentare l’unione tra due persone, è uno dei momenti della vita in cui la donna desidera di sentirsi più raggiante possibile e soprattutto a suo agio. Nonostante io abbia le idee abbastanza chiare sul mio futuro abito da sposa (adoro l’abito a sirena), sono consapevole che molte di voi non sappiano minimamente su quale modello puntare, per cui, oggi vi aiuto io!

L’EVOLUZIONE DELL’ABITO NUZIALE

Dovete sapere che l’abito nuziale ha subito tantissimi cambiamenti nel corso dei secoli. Ad esempio nel Medioevo, quando il matrimonio rappresentava soprattutto un interesse di carattere economico, erano scelti per la sposa vestiti dai colori accesi e dai materiali molto pregiati come velluto, seta o persino pellicce, per rendere omaggio alla classe sociale facoltosa dello sposo. L’abito di colore bianco, invece, divenne una scelta molto popolare fra le spose solo intorno al 1840, dopo il matrimonio della regina Vittoria con Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha. Tutt’oggi questa tradizione è in vita come la scelta più tradizionale per il matrimonio, nonostante il bianco sia declinato in tantissime altre varianti, come l’avorio, crema o anche colori pastello come rosa e giallo. Molto ambito in Estremo Oriente, invece, è l’abito nuziale sui toni del rosso, considerato un colore benaugurante.

COME RIMEDIARE AD UN BUDGET LIMITATO

Tutt’oggi scegliere un vestito da sposa richiede senz’altro una spesa costosa, per cui una soluzione potrebbe essere quella di rivolgersi ad aziende specializzate in prestiti personali che possono realizzare il vostro sogno e farvi sentire delle principesse.

LA SCELTA 

L’elenco dei modelli di abiti da sposa è davvero lungo, e solo dopo un’accurata valutazione di ognuno di questi riusciremo a capire qual è l’abito che più si addice alle proporzioni del nostro corpo. Vediamo quali:

A SIRENA

L’abito a sirena è il mio preferito poiché esalta il corpo femminile alla perfezione. Adatto soprattutto alle più alte e formose, abbraccia le forme della donna rendendola sensuale e attraente. Se si ha una silhouette “a clessidra”, con vita sottile e fianchi e spalle in linea, questa tipologia di abito è perfetta.

A PRINCIPESSA

Quest’abito è per chi ha sempre sognato di essere una principessa: con questo vestito è possibile. In genere il corpetto, che sia scollato o meno, viene arricchito da applicazioni in strass o in pizzo. Adatto a chi ha la fortuna di avere un punto vita stretto!

CORTO

L’abito corto è forse la tipologia di abito da sposa che meno preferisco. A parer mio, non sarebbe una cattiva scelta nel caso in cui si volesse valutare un secondo cambio per la festa dopo la cerimonia in Chiesa. Sicuramente lo consiglio a chi ha un paio di gambe lunghe e magre degne di essere paragonate a quelle di una modella di Victoria’s Secret!

STILE IMPERO

Al secondo posto per me, dopo l’abito a sirena, c’è quello in stile impero. Oltre ad essere di una finezza e di un’eleganza senza eguali, questo vestito è perfetto per una cerimonia romantica e classica.

Non mi resta che augurare un in bocca al lupo e soprattutto tanta felicità a tutte le bellissime neo-spose!

7

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *