Minori è una piccola cittadina della Costa Amalfitana ricca di storia, arte e… gusto. Infatti, questo piccolo centro, si è fregiato del titolo di “Città del gusto”. Così si è autoproclamata la cittadina costiera in un Consiglio comunale pubblico e solenne il 9 giugno 2002, alla presenza del Premio Nobel Dereck Walcott.

La tradizione culinaria è un “must” di questo luogo, famosissimo per la pasta fatta a mano, i dolci e tante altre prelibatezze. Sin dal XVI secolo, infatti, gli abitanti si dedicarono alla lavorazione della pasta alimentare grazie al grano importato da Salerno. Poi, la genuinità dei prodotti agricoli e l’eccezionale inventiva degli artigiani locali, ha portato a ideare vari liquori (tra i più famosi: limoncello, mandarinetto, fragolino, finocchietto) e dolci che, in breve, si sono affermati a livello nazionale. Nelle prime settimane di settembre si svolge la manifestazione eno-gastronomica Gusta Minori, dove si possono degustare le prelibatezze locali oltre che assistere a rappresentazioni teatrali e feste. Gusta Minori è un mix di arte, cultura, spettacolo e gastronomia di qualità.

In quest’articolo, ho intenzione di presentarvi un tempio del gusto e della gastronomia di alta qualità a Minori: il ristorante “Giardiniello“.

Questo stupendo ristorante ha ormai una storia ricca e consolidata. Viene pensato nel 1955 da Francesco Di Bianco e Annunziata Celio, detta “Nunziatina”, e portato avanti dai figli Antonio e Giovanni, che in poco tempo lo hanno trasformato in una perla della Costa Amalfitana. Ospitalità e buona tavola sono gli ingredienti di questo ristorante. È sufficiente dare uno sguardo ai giudizi su TripAdvisor per comprenderne la qualità: la maggior parte delle recensioni, infatti, sono eccellenti sia per la location sia per i piatti.

Lo chef Giovanni Cozzolino prepara le prelibatezze tipiche partenopee, arricchendole con un tocco di modernità. Tra le specialità troviamo le paste fresche fatte a mano e i secondi piatti a base di pesce fresco pescato in giornata. La fama del ristorante è dovuta sicuramente ai piatti a base di pesce, che vengono preparati rigorosamente seguendo quella che è la stagionalità dei prodotti nonché le disponibilità del mare locale. Al ristorante Giardiniello può essere consumata anche la pizza, che viene preparata secondo la tradizione, in tutto e per tutto artigianale, utilizzando farine locali e cotta nei tipici forni a legna.

Il locale si trova nel centro di Minori, a pochi passi dal mare, tra le stradine piene di storia e di cultura. La location è indubbiamente suggestiva e dispone, inoltre, di un’ampia terrazza ombreggiata da un pergolato accessibile in estate, contornato da luci che regalano una magica atmosfera. È proprio il posto ideale per organizzare cene a lume di candela!

Colori, sapori e odori della Costa Amalfitana: è questo il ristorante Giardiniello.

Info & Contatti:

Minori – Amalfi Coast

 

Orari di apertura

mercoledì 12–15, 18:30–23
giovedì 12–15, 18:30–23
venerdì 12–15, 18:30–23
sabato 12–15, 18:30–23
domenica 12–15, 18:30–23
lunedì 12–15, 18:30–23
martedì 12–15, 18:30–23

 

Come raggiungere il ristorante:
in auto:
Autostrada A3 (Napoli-Salerno), uscita Vietri sul mare.
Autostrada A30, uscita Salerno seguire indicazioni per Costiera Amalfitana sulla SS 163.
in autobus:
Autolinee SITA da Salerno e da Napoli.
in treno:
Stazione ferroviaria di Salerno a 18 Km.
in aereo:
Aereporto di Capodichino – Napoli a 70 Km.

 

Lo scorso 28 giugno, ho avuto l’opportunità di essere stata invitata all’evento privato “The Fairytale Dream“, presentato dalla bravissima Lorena Bianchetti, in occasione della mostra delle nuove borse MONILI by Micucci e degli incantevoli abiti firmati Gattinoni Couture.

Tantissimi gli sponsor e gli ospiti, tra cui il celebre stilista e personaggio televisivo Guillermo Mariotto. La serata si è svolta nel migliore dei modi, fra un calice di vino e un assaggio di gustose pietanze, nell’elegantissimo nonché incantevole Castello Arechi, situato a Salerno.

Non appena arrivata, ho avuto modo di conoscere gran parte degli invitati, di cui la maggior parte era competente nel settore della moda. Gli abiti di Gattinoni, nota casa di moda italiana, si distinguevano per la classe con cui sono stati prodotti. Era impossibile non rimanere incantati davanti a cotanta eleganza e raffinatezza: ogni centimetro di stoffa, ogni singola applicazione o dettaglio, era stato rifinito con cura dai migliori designer della Maison. Le borse di MONILI by Micucci, invece, erano in pelle artigianali e principalmente per donna, disponibili al contempo in varie colorazioni e materiali. Anche queste realizzate egregiamente.

Sono rimasta davvero soddisfatta dell’organizzazione della serata, resa impeccabile grazie alla Vlc Experience Marketing Community, società di marketing di Vincenzo La Croce. Indubbiamente farò ritorno al Castello Medievale di Salerno, per essere riconoscente della magnificenza e dello splendore che ha saputo regalarmi quella notte.

http://www.gattinoni.com/it/

https://www.monilimicucci.it/

www.vlcexperience.it/

  • Castello Medievale di Salerno
  • Località Croce  84125 Salerno
  • tel. +39 0892964015
  • info@castelloarechi.it – www.castelloarechi.it