Prima di preoccuparvi, tiratevi su di morale: quasi tutte ce le abbiamo! Smagliature e cellulite sono il cruccio di ogni donna. Infatti, prima di cercare di migliorare, bisogna imparare ad amarsi e ad accettarci per come siamo.

Le smagliature, in particolare, in alcuni periodi della vita sono più presenti, ad esempio durante l’adolescenza e la gravidanza. Quando il nostro corpo cambia, ci accompagnano e ci ricordano quello che sta succedendo. Una delle cause che permettono la fuoriuscita, oltre l’ereditarietà familiare, è il cambiamento repentino di peso: ingrassare e dimagrare velocemente portano la presenza di smagliature sulla pelle. Questi inestetismi cutanei colpiscono in aree caratteristiche quali i glutei, la superficie interna della coscia, l’addome e i fianchi. Ma vediamo cosa si può fare!

In primo luogo la prevenzione. Per mantenere la pelle elastica, infatti, occorre mangiare in modo sano evitando dimagrimenti veloci e diete fai-da-te sbagliate che danneggiano gravemente le fibre elastiche e quelle di sostegno. È consigliabile, inoltre, evitare di esporsi in maniera sbagliata (ad esempio non utilizzando una protezione adeguata) ed esagerata ai raggi del sole, che contribuiscono all’invecchiamento della pelle. Al contrario, consumare cibi con vitamina E (come uova, cereali integrali, ceci, pomodori etc.) e vitamina C (come patate, ananas, kiwi, fragole, ciliegie, broccoli, cavoli etc.) è indispensabile per prevenire e ridurre le smagliature, poiché questi possiedono un’elevata proprietà antiossidante. La vitamina C, in particolar modo, produce acido ialuronico, componente fondamentale della nostra pelle. Un altro modo per prevenire le smagliature è applicare regolarmente una crema idratante e elasticizzante subito dopo la doccia, sulla pelle ancora umida.

Invece, quali sono i rimedi contro le smagliature? Purtroppo le smagliature, arrivate al loro stadio finale, ossia quello che le regala una colorazione biancastra, sono davvero difficili da eliminare. Fondamentale però, per ridurne la visibilità, è rivolgersi ad uno specialista per un massaggio rivitalizzante con oli e burri vegetali che aiutano il tessuto danneggiato. Uno dei rimedi naturali, è l’applicazione del succo di limone applicato puro su smagliature e cicatrici. Si ritiene che il suo contenuto di vitamina C possa aiutare la pelle nella produzione di collagene e di conseguenza a migliorarne l’aspetto.

Le smagliature riguardano un argomento che interessa la maggior parte di noi ragazze.
Purtroppo queste escono improvvisamente, dopo un dimagrimento rapido o semplicemente a causa della crescita. Quali sono, quindi, i metodi per combatterle e far sì che si attenuino?
Bisogna lavorare sull’elasticità della pelle: ci sono diverse creme e oli da poter usare per far sì che piano piano scompaiano!
Per quanto riguarda gli oli, quelli che preferisco sono l’olio di mandorle, olio di cocco, olio di semi di lino e burro di karitè. Applicateli sempre dopo la doccia e direttamente sulle zone interessante, massaggiando con movimenti circolari. Per quanto riguarda invece le creme, per chi le preferisce agli oli, e soprattutto per chi non predilige i prodotti biologici, vi parlo della mia esperienza! Ho trovato miglioramenti con la crema Rilastil e, nonostante non sia biologica, come ho già scritto prima, noto che le smagliature si sono decisamente assottigliate.
Precisamente la crema è questa:
Risultati immagini per crema rilastil
In farmacia, l’ho trovata ad un costo di 26.55€! La applico tutti i giorni e devo dire che è veramente buona.
Qui l’INCI: Aqua (Water) · PEG-8 Beeswax · PEG-8 · Olus (Vegetable) Oil · PEG-6 Stearate · Ethylhexyl Palmitate · Oryza sativa (Rice) Bran Oil · C12-15 Alkyl Benzoate · Dimethicone · Sodium PCA · Panthenol · Triisostearin PEG-6 Esters · PEG-32 Stearate · Glycol Stearate · Arginine · Glyceryl Stearate · PEG-100 Stearate · Leucine · Isoleucine · Valine · Tocopheryl Acetate · Hydrolyzed Glycosaminoglycans · Carbomer · Niacinamide · Allantoin · Oryzanol · Ethyl Linolenate · Ethyl Oleate · Ethyl Linoleate · Hydrolyzed Vegetable Protein · Hydrogenated Lecithin · Pentaerythrityl Tetra-di-t-Butyl Hydroxyhydrocinnamate · Phenoxyethanol · Ethylhexylglycerin · Disodium EDTA · Parfum (Fragrance).
L’altra crema è la Somatoline, che ho trovato meno efficace rispetto alla Rilastil.
Risultati immagini per somatoline smagliature
La trovate ad un costo di 23.40€.
Qui l’INCI: Aqua, Cetearyl Isononanoate, C12-15 Alkyl Benzoate, Caprylic/Capric Trygliceride, Glyceryl Stearate, Cetearyl Alcohol, Isostearyl Isostearate, Ethylhexyl Palmitate, Palmitoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Sorbitol, Cyclomethicone, Sophora Japonica Extract, Glycerin, Spirulina Maxima Extract, Triticum Vulgare Germ Oil, Simmondsia Chinensis Oil, Allantoin, Panthenol, Tocopheryl Acetate, Escin, Lecithin, Dimethicone, Polysorbate 80, Cetyl Acetate, Acetylated Lanolin Alcohol, Parfum, Polyacrylamide, C13-14 Isoparapfin, Laureth-7, Peg-12, Tocopherol, Ascorbyl Palmitate, Citric Acid, Phenoxyethanol, Methylparaben, Ethylparaben, Propylparaben, Butylparaben, Imidazolidinyl Urea.
Ciò che invece decido di bocciare, è il Bio Oil.
Per le appassionate del BIO: non vi fate ingannare dal nome. Questo è un olio tutt’altro che biologico, leggendo gli ingredienti, potrete notare che contiene paraffina, un ingrediente di derivazione petrolchimica.
Soffermatevi sempre sull’INCI, prima di comprare un prodotto!